Fattore amico

Fattore amico

1 gennaio 2010·

L’azienda Mongibella è stata inserita all’interno della pubblicazione    FATTORE AMICO

edita dall’omonima associazione senza fini di lucro che amano la natura e usano il camper per muoversi e godere delle bellezze del territorio

L’Azienda offre il parcheggio gratuito all’interno dello spazio dedicato a tutti i soci camperisti dell’associazione

Fattore Amico è un’associazione di persone che amano la natura e usano il camper per muoversi e godere delle bellezze del territorio, per dialogare con i suoi abitanti, per conoscerne le tradizioni e per gustarne i sapori.

Fattore Amico è nata sull’esempio di France Passion, che ha ideato la formula di incontro tra i produttori agricoli francesi e i camperisti di tutta Europa fin dal 1992. Fattore Amico dal 2004 l’ha proposta in Italia, adattandola alle esigenze e alle caratteristiche del nostro paese. Fattore Amico è un’associazione di camperisti, senza scopo di lucro, che si prefigge di promuovere, attraverso la sua azione organizzativa, l’impiego del camper secondo una filosofia ispirata ai principi dell’ecoturismo:

– è un turismo fortemente legato alla natura;

– ha un’importante componente educativa: consente la riscoperta del patrimonio naturale delle campagne, consente di entrare in contatto con realtà culturali apparentemente marginali;

– sostiene uno sviluppo economico delle realtà locali;

– ha un impatto minimo sull’ambiente.

Fattore Amico opera nel quadro di una prospettiva culturale, che si articola in alcuni obiettivi principali:

 

– promuovere la conoscenza del territorio della campagna italiana, dei suoi aspetti culturali, storici, economici, con particolare riferimento a zone ai margini dei grandi percorsi turistici;

– promuovere una modalità di impiego e di accoglienza del camper, a minimo impatto ambientale;

– promuovere una modalità di rapporto tra camper e territorio centrata sulla capacità dei due elementi di interagire e di integrarsi;

– promuovere presso il mondo dei camperisti una modalità di impiegare il proprio mezzo di trasporto discreta e aperta agli incontri;

– generare occasioni economicamente utili per le piccole imprese agricole, che operano con la modalità del passaparola;

– favorire relazioni dirette fra produttori e consumatori;

– favorire tra i camperisti una crescita della loro cultura in materia di produzione agricola, al fine di promuovere tra loro una maggiore consapevolezza in merito ai loro consumi alimentari.